Salta al contenuto principale
x

Apiario

Tra le buone pratiche per allevare api è fondamentale saper collocare l'apiario in un luogo appropriato.

 

L'alveare, infatti, è una macchina perfetta, nella quale ogni singolo individuo ha un ruolo ben preciso: il compito dell'apicoltore è monitorare la salute delle api e garantire loro un ambiente sano, che ne favorisca i ritmi e le necessità, prima ancora di pensare alla produzione del miele. A tal proposito, sebbene in futuro sarà sempre possibile spostare gli alveari, è consigliabile prendere una decisione ben ponderata e il più possibile definitiva sin dall'inizio.

 

Per queste ragioni, anche l'area circostante l'apiario deve essere monitorata e mantenuta il più sano possibile: parassiti, agenti infettivi, fitofarmaci e mutamenti ambientali possono indebolire le api e renderle più soggette alle diverse patologie. Non solo: è fondamentale assicurarsi anche la protezione dagli insetti predatori - i quali, oltre a decimare le famiglie, possono essere causa di forte stress per le nostre piccole amiche.

 

Tra i predatori delle api, la Vespa crabro (calabrone europeo) e la Vespa velutina -  i calabroni killer di api più pericolosi in Italia - arrecano ingenti danni agli apicoltori attaccando le api nel periodo estivo: le aggrediscono non solo mentre bottinano, ma addirittura dando loro la caccia dal predellino dell'arnia, causando un forte stress all'intera famiglia, o entrando direttamente nell'alveare per saccheggiarlo.

 

Tra le attrezzature apistiche di un buon apicoltore non possono mancare, quindi, le trappole per vespe e calabroni, ecologiche ed altamente efficaci dalla primavera all'autunno, che riducono sensibilmente le popolazioni di vespidi, proteggendo le famiglie di api dall'attacco di questi predatori capaci di tenere letteralmente sotto assedio gli alveari per settimane.

 

È molto importante lavorare sulla prevenzione: per una protezione davvero efficace, è necessario ricordarsi di non attuare soluzioni solo quando il problema si presenta. Ecco tutti i nostri consigli ed indicazioni necessarie per una buona pratica sin dalla primavera.

 

 

Trappole per vespe e calabroni da usare da fine inverno, per scongiurare il proliferare delle colonie catturando le regine fondatrici già entro il mese di marzo:

🔅 Tap Trap, l'originale tappo trappola brevettato

🔅 Vaso Trap, la trappola cromotropica a esca alimentare.

 

 

Trappole per vespe e calabroni per l'apiario, da posizionare direttamente al suo interno per ridurre la pressione del predatore durante i mesi estivi (luglio-agosto):

🔅 Sfera Trap, la trappola cromotropica a colla con esca proteica per vespe e calabroni

 

 

Clicca sulla trappola che ti interessa per capire come usarla, dove posizionarla, quando e con quali esche.

NOTIZIE DAL BLOG